Provate il quiz politico

1,830 Risposte

@9VBG3FXLiberi e Uguali ha risposto…4mos

Si, e dovrebbero superarlo tutti i cittadini nati sul territorio da famiglie italiane

@9FWD5LGPartito Democratico ha risposto…1 anno

Sì, ma il test dovrebbe corrispondere alla comprensione della lingua e non della storia ma del diritto civico e delle leggi del paese

@9H4Y4PBSinistra Ecologia Libertà ha risposto…1 anno

Più che lingua e storia, dovremmo proporre lezioni sulle leggi e le differenze tra il nostro paese e quello dello straniero

@9H3F4QVPotere al Popolo ha risposto…1 anno

No, ma gli si dovrebbe concedere l'accesso gratuito alla cultura generale di base.

@9XPRTCWFratelli d’Italia ha risposto…4 giorni

Si esami con i quali dimostrino di conoscere la nostra cultura le.nostre leggi le.nostre tradizioni

@9XKGM6ZPartito Democratico ha risposto…1wk

No, dovrebbe comunque essere obbligatorio per loro un corso di lingua italiana e cultura italiana e un corso di formazione professionale a scelta

@9X7728PSinistra Italiana ha risposto…3 settimane

Sì, ma aiutarli nel caso non passino il test che deve riguardare argomenti di base.

@9WQGY35Liberi e Uguali ha risposto…1mo

Dipende dal tipo di immigrati, ovviamente agli immigrati per guerre o calamità andrebbe lasciato un periodo di tempo più ampio

@9WF5QTTPotere al Popolo ha risposto…2mos

Sì, dopo un determinato periodo di permanenza e una preparazione offerta dallo Stato

@9WD8332Partito Democratico ha risposto…2mos

Sì, ma dovrebbe riguardare solo argomenti molto semplici e di base, accettati anche argomenti non riguardanti l'Italia ma a anche E.U.

@9VVD9T7Fratelli d’Italia ha risposto…2mos

Sì, si deve dimostrare la loro conoscenza della lingua ad almeno un livello B2, una adeguata conoscenza culturale dell'Italia, conoscenza generale ed integrazione nella società, e si deve fornire una fedina penale pulita e documenti di riconoscimento validi che ne attestano l'identità.

@9VJ96RWPotere al Popolo ha risposto…4mos

Solo se l’utilità è quella di far conoscere e dare quindi spazio a una migliore integrazione

@9VHJGV7Indipendente ha risposto…4mos

Certo, accettare minoranze estranee del tutto alla nostra cultura renderebbe la convivenza per tutti più difficile

@9TNG79QPotere al Popolo ha risposto…6mos

Si ma non con l'intento di escludere. Sarebbe utile per capire il livello di conoscenza preesistente della lingua, in modo da poter integrare al meglio tutti.

@9TGXBX6Potere al Popolo ha risposto…6mos

Sì, ma solo per capire se è necessario un corso per ampliare le loro conoscenze

@9TDXNVZSinistra Italiana ha risposto…6mos

Sì, gli immigrati dovrebbero assistere per 5 anni ad una scuola di formazione che insegni loro le basi della lingua (minimo livello A2/B1), della cultura e del sistema italiani. Dunque dovrebbero superare un esame.

@9T5MKXSPiù Europa ha risposto…7mos

Penso sia necessaria solo una conoscenza basilare della lingua, una volta arrivati poi sarebbe necessario frequentare un corso per migliorare la lingua e conoscere la cultura italiana

@9QRYZLDPotere al Popolo ha risposto…11 mesi

Io prima di pensare agli stranieri, penserei prima di sottoporre noi italiani a questo tes.

@9DYYRL7MoVimento Cinque Stelle ha risposto…1 anno

Si, per la lingua soprattutto, e altre elementari conoscenze di religione, politica, educazione civica, etica, morale, religione, ecc, diritti della persona, diritti di circolazione, di manifestazione, di parola, e di riunione

@9SK6L2Dpartito Comunista ha risposto…8mos

Sì, ma il livello culturale nostrano non è che sia proprio il massimo. Sarebbe ipocrita mettere un test simile visti i risultati di chi la nazionalità ce l'ha per diritto di sangue

Secondo me sì, ma solo dopo uno studio o un approfondimento riguardo agli argomenti del test

Fidanzamento

L’attività storica degli utenti che interagiscono con questo question .

Caricamento dei dati...

Caricamento grafico... 

English Italiano